Home   Contatto   Dove siamo   Ricerca   Mappa del sito
   FONDAZIONE    STORIA    CIRCUITO ZECCHE
    MUSEO     BIBLIOTECA     DIDATTICA     EVENTI     MOSTRE     LINKS     SHOP ON-LINE
Il Fiorino di Firenze 1252 e del 1832

 

 

Coniato per la prima volta nel 1252 dalla zecca di Firenze, fino al Rinascimento il fiorino, grazie alla crescente potenza bancaria di Firenze, divenne la moneta di scambio preferita in Europa, una sorta di “dollaro” dell'epoca. La sua coniazione proseguì immutata fino al 1422, quando peso e diametro vennero leggermente aumentati. Un altro importante cambiamento avvenne ancor prima, nell’anno 1300, quando sui fiorini – fino ad allora tutti uguali – apparve per la prima volta il simbolo del Signore della zecca per l’oro a garantire la bontà e regolarità delle monete.
A testimonianza della sua fama, vale ricordare le centinaia di imitazioni e contraffazioni che il fiorino di Firenze subì nei secoli da parte di falsari ma anche, in moltissimi casi, di zecche ufficiali sparse in tutta l’Europa, dalla Spagna al Levante, dal Nord Europa alla Penisola italiana.