Home   Contatto   Dove siamo   Ricerca   Mappa del sito
   FONDAZIONE    STORIA    CIRCUITO ZECCHE
    MUSEO     BIBLIOTECA     DIDATTICA     EVENTI     MOSTRE     LINKS     SHOP ON-LINE
Cavallo di Amatrice

Amatrice, piccola terra dell’Abruzzo Ulteriore II,(1) e capoluogo di cantone del distretto di Civitaducale, si mantenne fedele a Ferdinando d’Aragona, durante la congiura dei baroni, quindi ne ebbe ricompense privilegi e donazioni, «In anno 1486 re Ferrante concede all’Università et homini della città d’Amatrice ob fidelitatem erga eum observatam la terra di Civita Regale, la quale alias fu di detta città e per esso re era stata concessa alla città dell’Aquila, per rebellione della quale è devoluta ad esso re, e perciò la restituisce alla detta Università; etiam concede la terra della Rocca e li casali della Montagna di Rosito, le quali olim furono di detta città dell’Aquila rebelle, come appare in Privileg. fol. 70.» Nel medesimo anno, Ferdinando concesse il privilegio di Zecca.

 

(1) L'Abruzzo Ulteriore II o Secondo Abruzzo Ultra fu un'unità amministrativa del Regno di Napoli prima e, quindi, del Regno delle Due Sicilie, nata dalla divisione della precedente provincia dell'Abruzzo Ultra.